Banner MammaNonMamma
Calcolo Data Parto

Corso di Preparazione al Parto

- Puericultura -


Nono capitolo della guida "Corso Preparto Appunti"

Puoi scaricare gli appunti in pdf dell'intero corso qui: "Corso Preparto Appunti Pdf"


L'incontro dedicato alla cura del bambino, alla puericultura, ci viene tenuto dall'ostetrico del corso che ci da molti suggerimenti utili per chi come me è inesperta ed alle prime armi.

La prima cosa che ci dice è come effettuare la pulizia del moncherino del cordone ombelicale: è necessario procurarsi della soluzione fisiologica con la quale pulire con l'aiuto di una garza sterile (vanno bene quelle 10cm X 10cm) la parte attaccata al pancino, dopo aver effettuato la pulizia bisogna prendere un'altra garza sterile, piegarla fino a farne una strisciolina, e legarla intorno al moncherino.

Dopo un intervallo variabile in genere tra i 7 giorni e le 3 settimane il moncherino cadrà spontaneamente ed a quel punto si potrà disinfettare la cicatrice con acqua ossigenata interponendo poi una garza sterile tra il pancino ed il pannolino. Dopo 3 o 4 giorni dalla caduta del moncherino sarà possibile fare il bagnetto al piccolo con un'acqua a temperatura di circa 37° controllabile attraverso appositi termometri.

La pulizia del bimbo può essere effettuata, oltre che attraverso il bagnetto (solo a cordone caduto), anche con l'utilizzo di salviettine umidificate, infatti un bimbo nel primo periodo di vita non necessita di bagni continui. La pulizia può essere effettuata a zone:

  • la testa

  • le orecchie (solo con l'ausilio di garze mai usare cotton fioc!)

  • gli occhi (con soluzione fisiologica) facendo un movimento dall'interno verso l'esterno, una sola volta per occhio

  • il naso con garza e soluzione fisiologica oppure, quando il bimbo è raffreddato, attraverso l'ausilio di una siringa piccola (vanno bene quelle per l'insulina) senza ago attraverso la quale si spruzza una piccola quantità di soluzione fisiologica nelle due narici

  • la lingua approfittando dei momenti in cui fa la linguaccia

  • le unghie (dopo circa 15 giorni è possibile accorciarle attraverso l'ausilio di una limetta morbida di carta o attraverso le forbici con punte arrotondate facendo una taglio dritto senza seguire la forma del dito per evitare di danneggiare l'attaccatura laterale dell'unghia)

  • l'igiene intima va bene usare fazzoletti inumiditi con sostanze detergenti ed emollienti eseguendo un movimento dagli organi genitali al sederino e mai il viceversa (si potrebbero portare batteri fecali) è possibile assistere nelle bambine ad una pseudo mestruazione, è del tutto normale ed è dovuta alla presenza degli ormoni residui materni, mentre nei bimbi si può osservare il prepuzio chiuso, una fimosi fisiologica del tutto naturale nei primi mesi di vita. La pipì potrà inoltre presentare una colorazione rosastra ed avere dei piccoli granellini che non sono altro che precipitati di ossalato di calcio dovuti alla pulizia fisiologia dei reni quindi anche tale fenomeni sono del tutto normali e naturali. Dopo l'igiene intima è bene usare una pasta od una crema all'ossido di zinco.


  • Per controllare la febbre l'ostetrico ci sconsiglia termometri laser o a raggi infrarossi e ci consiglia di usare il classico termometro a colonna (senza mercurio dichiarato fuori legge), la temperatura dovrà essere presa nel sederino facendo entrare nel retto circa 1/2 cm della punta del termometro. Alla temperatura così ottenuta andrà sottratto mezzo grado. E' utile tenere a casa supposte di paracetamolo da utilizzare dopo il consiglio del medico.

    Per quanto riguarda il cambio ci consiglia di effettuarlo prima della poppata per evitare di sballottolarlo dopo il pasto.

    Qualora il bimbo non vada al bagno almeno una volta al giorno è necessario effettuargli un piccolo clisterino.

    Emma o Arianna?

    (Numero voti: 26)


    Devi prima esprimere una preferenza
    Grazie per il voto!


    MammaNonMamma.it
    Informativa & Policy